[Le donne] dicevano tra loro: «Chi ci farà rotolare via la pietra dall'ingresso del sepolcro?». Alzando lo sguardo, osservarono che la pietra era già stata fatta rotolare, benché fosse molto grande. Entrate nel sepolcro, videro un giovane, seduto sulla destra, vestito d'una veste bianca, ed ebbero paura. Ma egli disse loro: «Non abbiate paura! Voi cercate Gesù Nazareno, il crocifisso. È risorto, non è qui. Ecco il luogo dove l'avevano posto. Ma andate, dite ai suoi discepoli e a Pietro: "Egli vi precede in Galilea. Là lo vedrete, come vi ha detto"». 
(Mc 16, 3-7)
 
La Resurrezione di Cristo, che è più forte del male e della morte, trasformi la nostra vita e quella di tanti nostri fratelli che vivono schiacciati dalla miseria, dalla malattia, dall'odio, dalle guerre e dalla disperazione. Che la grazia pasquale faccia di noi “creature nuove”, che sanno fare della propria vita un dono per gli altri. Buona Pasqua di Resurrezione!
 
Carissimi,
il conforto che Isaia dà ad Israele nelle sue difficoltà, oggi è detto a ciascuno di noi nell’annuncio del Natale: “È  nato per noi un Salvatore”.
Dio si fa presente, entra nel mondo, si fa vicino all’uomo. E lo fa nel modo più semplice, facendosi uomo. Questo non può lasciarci indifferenti. Che questo Natale sia per ciascuno di noi Accoglienza di quel Dio che ha scelto di abitare in mezzo a noi, affinché attraverso di Lui e con Lui possiamo imparare giorno dopo giorno l’importanza di farci prossimo.

Auguri per un Santo Natale ed un nuovo Anno di Pace.
 
Finestra per il Medio Oriente

080858